.
Capcom rilascia un nuovo aggiornamento sugli attacchi ransomware
 

Capcom rilascia un nuovo aggiornamento sugli attacchi ransomware

L’anno scorso, l’editore di videogiochi Capcom è stato vittima di un attacco ransomware, che ha portato al furto di un bel po ‘di informazioni. A seguito di un’indagine interna, Capcom ora ha un’idea migliore di quali informazioni siano state rubate. Secondo l’azienda, le informazioni personali di 16.415 persone sono state verificate come compromesse, inclusi partner commerciali e dipendenti attuali ed ex. Nomi, indirizzi e informazioni sulle risorse umane sembrano essere stati presi per i dipendenti attuali ed ex, mentre tali informazioni e indirizzi fisici sono stati presi per i partner commerciali. Inoltre, sono stati compromessi anche i documenti di sviluppo del gioco, i rapporti sulle vendite e i rapporti finanziari.

Oltre alle informazioni confermate come compromesse, Capcom ha rivelato anche informazioni potenzialmente compromesse. Secondo l’editore, un massimo cumulativo di 390.000 persone potrebbe aver avuto informazioni compromesse. Ciò include nomi, indirizzi fisici, indirizzi e-mail, numeri di telefono e altro.

Anche se la notizia sicuramente frustrerà alcuni, c’è un lato positivo: Capcom può confermare che i dati della carta di credito non sono stati presi come parte dell’attacco ransomware. Secondo l’editore, tutte le transazioni online dell’azienda sono gestite da una terza parte. Poiché nessuna di queste informazioni è conservata internamente da Capcom, sarebbe impossibile che sia stata ottenuta come parte dell’attacco. Capcom ha anche affermato che è sicuro acquistare e giocare online ai giochi dell’azienda, poiché vengono gestiti in modo simile tramite server di terze parti o esterni. Questa dovrebbe essere una buona notizia per i fan del franchise di Monster Hunter, in particolare.

Capcom sta continuando a collaborare con le autorità sia negli Stati Uniti che in Giappone, al fine di continuare a determinare le informazioni che potrebbero essere state rubate durante l’attacco. L’azienda ha anche arruolato una “grande azienda specializzata in sicurezza IT” anonima per comprendere meglio come è avvenuto l’attacco e impedire che un problema simile si ripeta in futuro.

L’editore sta contattando coloro che hanno stabilito che le loro informazioni siano state compromesse. Coloro che sono preoccupati che le loro informazioni possano essere state rubate durante l’attacco possono contattare l’azienda tramite il loro sito di supporto per il Nord America, che può essere trovato proprio qui.

Temi che le tue informazioni possano essere state rubate? Pensi che Capcom stia facendo abbastanza per prepararsi a potenziali problemi futuri? Faccelo sapere nei commenti o condividi direttamente su . all’indirizzo @Marcdachamp per parlare di tutto ciò che riguarda i giochi!

Publicidad
Publicidad
Publicidad Reglas de los comentarios: 1 - Todos los comentarios se moderan y luego se publican 2 - No están permitidos los nombres malsonantes 3 - Los comentarios que no respeten a otros usuarios no se publicarán 4 - Los comentarios que no respeten el trabajo de los redactores no se publicarán 5 - Si quieres que se edite o borre un mensaje tuyo, responde a dicho mensaje y en un máximo de 24 horas será editado/borrado. 6 - Es recomendable que ordenes los comentarios por "nuevos" para ver las últimas respuestas.
0 Comentarios
Inline Feedbacks
View all comments
0
¿Necesitas algo? Déjanos un comentario!x