20 ID GPU Intel ARC elencati nel prossimo aggiornamento del driver Linux Mesa

Intel ha ancora molto da rivelare sulla sua prossima gamma di GPU ARC Alchemist in arrivo entro la fine dell’anno, ma un aggiornamento del driver Linux Mesa ha rivelato alcuni indizi in più su quanti prodotti potremmo aspettarci. Come notato da Phoronix, gli sviluppatori di driver grafici Linux open source di Intel hanno rivelato piani per supportare 20 modelli diversi, anche se ciò non significa necessariamente che dovremmo aspettarci così tante opzioni.

Sappiamo che Intel prevede di rilasciare lineup desktop e mobili per la sua prima ondata di schede grafiche, ma 20 diversi ID dispositivo sembrano un compito arduo. L’elenco probabilmente tiene conto di campioni ingegneristici, varianti di fascia bassa, modelli di cui non è garantito il rilascio e, naturalmente, voci di livello di gioco mainstream infallibili come il modello di unità di esecuzione 512 che si dice sfidi la famiglia RTX 3070 di Nvdia.

Visto che Intel non aveva nulla di sostanziale riguardo ad ARC da mostrare al CES 2022, non è chiaro se le schede grafiche verranno lanciate ancora nel primo trimestre di quest’anno. Ma Intel sta almeno campionando le GPU ai produttori di laptop, il che è un buon segno di progresso. Le schede grafiche sono componenti complessi da correggere, quindi è probabile che sia meglio se Intel decidesse di accelerare il lancio e ottenere le cose giuste sia a livello di hardware che di driver. Visto che l’azienda prevede di soddisfare anche gli utenti Linux, questo suona come uno sforzo su vasta scala da parte di Intel per catturare il maggior numero possibile di nuovi utenti e continuare a supportarli. A condizione che abbia l’offerta per soddisfare la domanda.

Più di pochi potrebbero rivolgersi a Blue, ma solo il tempo lo dirà

Considerando le funzionalità della GPU ARC che Intel ha preso in giro così come Deep Link (simile a Resizable-BAR e Smart Access Memory), Xe Super Sampling e DX12 Ultimate, potremmo vedere presto un terzo attore importante entrare nello spazio della scheda grafica. Intel avrà ancora il suo lavoro da fare, soprattutto perché si scontra con AMD e Nvidia, che hanno supportato costantemente le schede grafiche da quando Intel ha gettato la spugna circa un decennio fa.

C’è anche la questione se Intel sarà in grado di tenere il passo con le generazioni successive di prodotti dei suoi concorrenti. Potremmo vedere la prossima generazione di schede grafiche entro la fine dell’anno, ma semplicemente non sapremo fino al lancio quando il verdetto sarà fuori.

Ad ogni modo, il 2022 dovrebbe essere un anno interessante nell’ambito delle schede grafiche. Si prevede che i problemi di fornitura finalmente si allenteranno, potrebbero arrivare nuove generazioni e la concorrenza potrebbe finalmente tornare e aiutare i prezzi a iniziare finalmente a normalizzarsi.

Publicidad Publicidad Reglas de los comentarios: 1 - Todos los comentarios se moderan y luego se publican 2 - No están permitidos los nombres malsonantes 3 - Los comentarios que no respeten a otros usuarios no se publicarán 4 - Los comentarios que no respeten el trabajo de los redactores no se publicarán 5 - Si quieres que se edite o borre un mensaje tuyo, responde a dicho mensaje y en un máximo de 24 horas será editado/borrado. 6 - Es recomendable que ordenes los comentarios por "nuevos" para ver las últimas respuestas.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.