A Family Affair è il migliore di Netflix da anni

Netflix è scesa a livelli davvero sconvolgenti, pubblicando storie d’amore e commedie romantiche davvero imbarazzanti. Ma A Family Affair, diretto da Richard LaGravenese e scritto da Carrie Solomon, cambia finalmente le sorti di Netflix. Zara (Joey King) lavora come assistente personale della star del cinema Chris Cole (Zac Efron) da qualche anno. Non è la persona più gentile o il miglior capo, ma entrambi hanno un debole l’uno per l’altra. Chris ha promesso quando ha assunto Zara che l’avrebbe presa sotto la sua ala e l’avrebbe addestrata per diventare una produttrice nella sua compagnia alla fine. Sono passati due anni, però, e Zara, poco più che ventenne, sta iniziando a pensare che Chris non la prenderà mai abbastanza sul serio.

Nemmeno sua madre, la talentuosa e affermata scrittrice Brooke Harwood (Nicole Kidman), lo farà. Come ogni brava madre, soprattutto una brava madre single, Brooke adora Zara. Zara vive ancora a casa mentre sta cercando di capire la sua vita. Brooke lascerebbe davvero qualsiasi cosa per sostenere sua figlia. Ma per Zara, quell’amore è, prevedibilmente, opprimente. È carico di sensi di colpa e giudizi. Proprio quando Zara ha finalmente trovato la forza di lasciare il suo lavoro con Chris, accade l’inaspettato. Chris e Brooke si incontrano e sono immediatamente innamorati l’uno dell’altra. Il che, ovviamente, fa completamente impazzire Zara.

Sarebbe stato davvero facile, e piuttosto tipico per le storie d’amore di Netflix, che l’intero A Family Affair procedesse come una sorta di commedia degli errori nauseante ed esagerata. Chris e Brooke potrebbero fare degli imbrogli, intrufolandosi per nascondere la loro relazione a Zara. Potrebbero fare battute continue sulla loro differenza di età di quasi 20 anni. La sfortunata versione di A Family Affair avrebbe potuto riguardare Chris incapace di decidere se flirtare con la sua assistente o con sua madre. Potrebbero esserci stati tutti i tipi di trame sull’immaturità di Chis, o che hanno costretto Brooke a una sorta di deludente giovinezza.

A Family Affair non fa nulla di tutto ciò. A Family Affair è un film ponderato e complicato su un giovane adulto che ha bisogno di imparare a pensare alle persone oltre a se stessa, una star del cinema che impara chi è veramente e una madre che impara a pensare a se stessa, tanto per cambiare. Ha i suoi difetti, con qualche dialogo scadente qua e là o una chimica che non sembra così solida come merita di essere. Ma nel complesso, A Family Affair è piuttosto adorabile.

La struttura del film accentua in particolare il viaggio di Zara. È il personaggio del punto di vista iniziale e, se ce ne fosse uno, il personaggio principale del film. All’inizio del film, la vediamo lottare per sopportare Chris, che è descritto come l’idiota che lei lo vede principalmente. Poi la vediamo lottare per parlare con sua madre, che è descritta come un genitore amorevole ma fastidioso che non la ascolta. Siamo in parte delusi da entrambi i personaggi subito. Ma abbiamo anche molte scene in cui Brooke è il personaggio dal punto di vista. Impariamo chi è veramente e perché, forse, Zara la guarda in quel modo.

Il film funziona così bene anche perché Brooke e Chris sembrano così naturali ai loro attori. Chris racconta a Brooke di alcune insicurezze che rispecchiano un po’ ciò che sappiamo di Zac Effron stesso. Brooke non è un personaggio sopravvalutato e sembra una madre che mantiene la calma per la figlia anche se ha un sacco di sentimenti che ribollono sotto la superficie. I due non si sentono iconici insieme o qualcosa del genere. Nessuno dei due personaggi alla fine vende quanto sia profondo il loro affetto per l’altro. La maggior parte della loro intimità è tenersi abbracciati e una scena senza vestiti.

Ma le loro lunghe conversazioni ti vendono comunque. La maggior parte della relazione tra Brooke e Chris è costruita attraverso conversazioni intime e prolungate. Parlano praticamente di tutto. Il dialogo non è sempre eccezionale, ma l’energia delle loro discussioni è il mix perfetto di intimo, maturo e civettuolo. Non è necessariamente emozionante fino in fondo, ma è un modo soddisfacente per rappresentare gli adulti che formano una storia d’amore. Inoltre, la nuova imbarazzante dinamica familiare crea un paio di situazioni divertenti, specialmente nello studio di un pediatra.

Le lezioni di ogni personaggio potrebbero essere idee familiari prese singolarmente, ma metterle insieme sembra una novità. È particolarmente impressionante che Zara, Brooke e Chris si sentano davvero alla pari in quanto A Family Affair riguarda ciascuno di loro. Tutti e tre hanno la stessa quantità di crescita. Zara ottiene un po’ di lucentezza in più, ma le storie individuali di Chris e Brooke sono altrettanto importanti. Ognuna delle tre coppie di relazioni sembra anche ricevere la stessa attenzione l’una dell’altra, così che il finale risulti completamente soddisfacente. Per non parlare del fatto che l’intero film è supportato da una dolce interpretazione da nonna, Kathy Bates.

Sebbene A Family Affair non abbia lo strato extra di chimica che lo farebbe diventare un classico, è comunque uno dei migliori film romantici di Netflix da molto tempo. I personaggi sembrano tutti persone vere che provano emozioni vere. Il film non si affida a scorciatoie di scrittura a buon mercato o a stereotipi comici esagerati. Invece, l’attenzione è rivolta a guardare due star che si divertono insieme. È sano e appagante.

A Family Affair è in streaming su Netflix dal 28 giugno.

Un affare di famiglia

7/10

In breve

A Family Affair è uno dei migliori film romantici di Netflix degli ultimi anni.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.