Activision Blizzard accusato di Fighting Union a Blizzard Albany

Lo staff di Blizzard Albany (precedentemente noto come Vicarious Visions, e meglio conosciuto per lo sviluppo di Tony Hawk’s Pro Skater 1+2) ha accusato la società madre Activision Blizzard di interrompere gli sforzi dei tester di controllo qualità dello studio per formare un sindacato.

L’aspirante sindacato, chiamato Albany Game Workers Alliance, afferma che Activision Blizzard ha riassunto la società di sfondamento dei sindacati Reed Smith.

Sembra che il management di Activision Blizzard abbia deciso ancora una volta di prendere la strada bassa scegliendo di combattere contro il nostro sindacato nonostante il 95% di noi abbia firmato le carte di rappresentanza sindacale.

— GWA Albany (@WeAreGWAAlbany) 4 agosto 2022

“Invece di seguire l’esempio di Microsoft e impegnarsi in un accordo di neutralità del lavoro, Activision ha preso la decisione chiara e consapevole di negarci i nostri diritti fondamentali del lavoro spendendo ancora una volta centinaia di migliaia di dollari per un’azienda che rompe i sindacati”, ha twittato GWA Albany mercoledì .

Activision Blizzard aveva precedentemente coinvolto Reed Smith come parte dei suoi tentativi di impedire ai tester di garanzia della qualità di Raven Software di sindacalizzare. Quei tentativi fallirono e la Game Workers Alliance divenne il primo sindacato formato in una grande azienda di giochi negli Stati Uniti. Il CEO di Activision Bobby Kotick ha inviato una lettera ai dipendenti di quel sindacato dicendo che lui e la società avrebbero negoziato un contratto con la GWA in buona fede, riconoscendo formalmente il sindacato a giugno.

Sembra che la collaborazione duramente conquistata dal management non si estenderà a GWA Albany, poiché il gruppo afferma che Activision Blizzard ha scelto “di ritardare il riconoscimento del nostro sindacato nel futile tentativo di scioglierlo.

“Rimaniamo disposti a impegnarci in modo produttivo con il management se [Activision Blizzard King] la leadership si impegnerà a rispettare standard elevati di lavoro su strada. Tuttavia, se Activision continua la sua ostilità, siamo più che pronti ad andare avanti e ottenere il riconoscimento legale formale che il nostro sindacato merita”, ha twittato il gruppo.

Un portavoce di Activision Blizzard ha detto a Kotaku che la società sperava di tenere un voto in tutto lo studio sulla sindacalizzazione a Blizzard Albany nonostante il fatto che solo i tester del controllo qualità sarebbero stati membri del sindacato. La società ha cercato di forzare un voto simile in tutto lo studio quando la Game Workers Alliance si è unita al sindacato a Raven, ma alla fine il National Labor Review Board ha negato quel voto. La mossa ha rallentato di mesi gli sforzi di sindacalizzazione, ma alla fine non li ha sconfitti.

Blizzard Albany sta attualmente lavorando su Diablo 4, che dovrebbe arrivare l’anno prossimo. I tester del controllo qualità dello studio hanno iniziato la loro campagna sindacale a luglio.

Publicidad Publicidad Reglas de los comentarios: 1 - Todos los comentarios se moderan y luego se publican 2 - No están permitidos los nombres malsonantes 3 - Los comentarios que no respeten a otros usuarios no se publicarán 4 - Los comentarios que no respeten el trabajo de los redactores no se publicarán 5 - Si quieres que se edite o borre un mensaje tuyo, responde a dicho mensaje y en un máximo de 24 horas será editado/borrado. 6 - Es recomendable que ordenes los comentarios por "nuevos" para ver las últimas respuestas.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.