I fan di Star Wars lanciano una petizione per far rivivere il gioco Mandalorian cancellato di Respawn

Punti salienti

I fan di Star Wars presentano una petizione a EA per far rivivere il gioco mandaloriano in scatola di Respawn. La petizione di Change.org per il gioco Mandalorian di Respawn ha attualmente 231 firme, ma difficilmente attirerà l’attenzione di EA tra i licenziamenti. L’industria dei giochi è attualmente alle prese con licenziamenti e passaggio all’intelligenza artificiale generativa, rendendo inutili petizioni come questa in tempi incerti.
IL VIDEO Play TrucosS DEL GIORNO

SCORRI PER CONTINUARE CON IL CONTENUTO

Pochi giorni dopo che il progetto è stato cancellato da EA, i fan di Star Wars chiedono allo studio di far rivivere lo sparatutto in prima persona in fase di sviluppo presso lo studio di Apex Legends, Respawn Entertainment.

Mentre era ancora nelle prime fasi di sviluppo, si diceva che l’imminente sparatutto di Star Wars ruotasse attorno a un cacciatore di taglie mandaloriano. Ma, come riportato da InsiderGaming, non era chiaro su quale personaggio mandaloriano si sarebbe concentrato il gioco. Fonti hanno detto all’insider Tom Henderson che il gioco era ambientato in un periodo in cui l’Impero Galattico dominava la galassia. Si diceva anche che il titolo ora cancellato avrebbe visto i giocatori catturare taglie, vivi o morti, per ottenere ricompense redditizie.

Relazionato Star Wars: Dark Forces mi ha ricordato quanto fosse bello il vecchio level design Il fascino di un sandbox pieno di segreti da scoprire.

Verso la fine di febbraio, EA ha continuato la preoccupante tendenza ai licenziamenti annunciando che il 5% della sua forza lavoro avrebbe perso il lavoro. Ciò significava che circa 670 lavoratori negli studi sarebbero stati licenziati. Come riportato da ., il CEO di EA Andrew Wilson ha detto allo staff che “le esigenze e le motivazioni dei giocatori sono cambiate in modo significativo”.

Dopo aver annunciato che EA avrebbe “tramontato i giochi e si sarebbe allontanata dallo sviluppo di future IP con licenza”. [they] non credo che avrà successo nel nostro settore in evoluzione,” Wilson ha poi confermato allo staff che circa il 5% della forza lavoro di EA sarebbe interessata dai cambiamenti.

Parte di questi tagli significava che un imminente sparatutto in prima persona di Respawn Entertainment, che si diceva fosse un gioco mandaloriano, non era più in fase di sviluppo. Come puoi immaginare, i fan di Star Wars non hanno preso molto bene questa notizia. Soprattutto dopo l’enorme successo dei precedenti giochi Star Wars di Respawn, Fallen Order e Survivor.

I fan vogliono che il gioco mandaloriano di Respawn venga riportato in vita

Sul subreddit di Star Wars Squadrons, un post di Peculiar_Protester diceva: “Riportate indietro il videogioco Mandalorian! Per favore firmate la petizione.” L’utente si è quindi collegato a una petizione di Change.org intitolata “Rivivere lo sviluppo del videogioco Mandalorian di Respawn”.

“Come fan dell’universo di Star Wars, sono profondamente rattristato dall’interruzione della produzione del videogioco Mandalorian sviluppato da Respawn. Questo gioco prometteva un’esplorazione coinvolgente di un amato clan dell’universo di Star Wars,” ha dichiarato il creatore dell’universo di Star Wars. Petizione su Change.org, ha detto Sam Stowe. Sam ha anche notato il forte interesse per il programma televisivo di successo di Disney Plus, The Mandalorian, che ha raccolto oltre 33 milioni di spettatori nella sua primissima stagione. Anche se non è certo che questo interesse si tradurrà in un videogioco, è comunque un punto valido.

Al momento della stesura di questo articolo, la petizione ha solo 231 firme, con il prossimo obiettivo fissato a 500. Sfortunatamente, anche se la petizione raggiungesse le migliaia, è improbabile che attiri l’attenzione di EA, soprattutto in questi tempi incerti.

L’industria dei videogiochi è in tempi bui

Prima della pandemia di COVID-19, sarei favorevole a una petizione per far rivivere un gioco recentemente archiviato. Ma, in un’epoca in cui ben 8.000 persone sono state licenziate in soli due mesi e l’uso dell’intelligenza artificiale è in aumento, una semplice petizione sembra una causa persa.

Come riportato da Kotaku, i recenti licenziamenti hanno avuto un impatto su Behavior Interactive, Riot Games, People Can Fly, Microsoft, Supermassive Games, Sony Interactive Entertainment e molti altri. Questi sviluppatori ed editori sono dietro alcuni dei più grandi titoli di gioco, tra cui Dead By Daylight, League of Legends, Until Dawn e altri.

Sony Interactive Entertainment ha recentemente licenziato circa 900 persone e ha persino chiuso un intero studio con sede a Londra. Nonostante abbiano avuto alcuni dei giochi di maggior successo di tutti i tempi, come The Last Of Us, Uncharted e Spider-Man, anche gli studi dietro questi titoli esclusivi per PlayStation sono stati influenzati, come Naughty Dog e Insomniac Games.

Dopo che EA ha annunciato licenziamenti all’interno della sua azienda, il CEO Andrew Wilson ha anche fatto il preoccupante annuncio che il 60% dei processi di sviluppo potrebbe essere influenzato dall’intelligenza artificiale generativa, come da una recente conferenza di Morgan Stanley (tramite TechRaptor). Con l’intelligenza artificiale in aumento e i licenziamenti continui, l’industria dei giochi sta attraversando il suo periodo più buio fino ad oggi.

Correlati L’ultimo aggiornamento di Starfield potrebbe finalmente farmi fare un altro tentativo Oltre 400 correzioni e miglioramenti della qualità della vita? Forse è ora di rivisitare l’ultimo gioco di ruolo di Bethesda.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.