I giocatori di Warzone chiedono modifiche al rinculo visivo “folle” STG 44

Activision e Call of Duty hanno annunciato i primi dettagli sul nuovo sistema anti-cheat RICOCHET, che arriverà in Call of Duty: Warzone e Call of Duty: Vanguard entro la fine dell’anno per combattere i problemi di cheat e hacking che il gioco ha riscontrato per anni.

Imbrogliare è diventato un punto di contesa tra i fan di Call of Duty, poiché gli hack in Warzone hanno permesso ai giocatori di diventare invincibili, mentre Black Ops Cold War ha visto i giocatori usare cinque armi contemporaneamente. Mentre Activision ha bandito gli imbroglioni in più ondate di ban, i fan hanno ripetutamente chiesto un migliore sistema anti-cheat per affrontare ulteriormente il problema.

I creatori di Call of Duty hanno ascoltato queste grida e hanno annunciato ufficialmente il nuovo RICOCHET Anti-Cheat. Questo sistema è stato sviluppato specificamente da zero per il franchising da un nuovo team interno che si dedica alla manutenzione e alla manutenzione del sistema.

RICOCHET Anti-Cheat presenta due aspetti separati: un nuovo aggiornamento basato sul backend per fornire una migliore infrastruttura e sicurezza e un sistema di driver del kernel del PC per rilevare direttamente gli hack.

Miglioramenti del server RICOCHET di Call of Duty

Il nuovo sistema RICOCHET Anti-Cheat di Call of Duty offre miglioramenti a livello di server per fornire una migliore sicurezza del backend e protezione dagli hacker. Sarà disponibile quando Vanguard verrà lanciato il 5 novembre e arriverà con la mappa del Pacifico di Warzone entro la fine dell’anno.

In un post sul blog di Call of Duty, la società afferma che “RICOCHET Anti-Cheat è un approccio multiforme per combattere gli imbrogli”, con i “nuovi strumenti lato server” del sistema in grado di “monitorare l’analisi per identificare gli imbrogli”.

Inoltre, RICOCHET consentirà anche “processi di indagine avanzati per eliminare gli imbroglioni”, lavorando anche su aggiornamenti per “rafforzare la sicurezza dell’account”.

Driver a livello di kernel PC RICOCHET

Oltre agli strumenti lato server, il sistema RICOCHET Anti-Cheat presenta anche un driver a livello di kernel per PC che arriverà in Warzone entro la fine dell’anno, con il rilascio su Vanguard in un secondo momento.

Il primo del suo genere nel franchise di Call of Duty, il driver a livello di kernel “aiuterà nell’identificazione dei cheater, rafforzando e rafforzando la sicurezza complessiva del server” controllando “software e applicazioni che tentano di interagire e manipolare Warzone, fornendo il team di sicurezza più dati per aumentare la sicurezza.”

Sebbene il driver stesso sia disponibile solo su PC, Activision afferma che i giocatori console che hanno abilitato il crossplay trarranno vantaggio dall’estensione.

Activision ha confermato che il driver a livello di kernel sarà necessario per giocare a Call of Duty: Warzone una volta che sarà disponibile entro la fine dell’anno. I giocatori su PC non potranno giocare a Warzone se non vogliono avere il driver a livello di kernel installato.

Activision ha anche fornito ulteriori informazioni sull’aspetto a livello di kernel di RICOCHET Anti-Cheat, inclusa la risoluzione dei problemi di privacy che alcuni giocatori di PC potrebbero avere come parte di questa esperienza.

Ecco i punti chiave su come RICOCHET Anti-Cheat proteggerà la privacy:

Il driver a livello di kernel di RICOCHET Anti-Cheat funziona SOLO durante la riproduzione di Call of Duty: Warzone su PC. Il driver di RICOCHET Anti-Cheat non è sempre attivo. Il driver di RICOCHET Anti-Cheat monitora il software e le applicazioni che interagiscono con Call of Duty: Warzone. Quando chiudi Call of Duty: Warzone, il driver si spegne.

La società ha confermato che il driver a livello di kernel del PC sarà incluso in Warzone in un aggiornamento entro la fine dell’anno, rendendo impossibile non averlo finché Warzone è installato.

Impegno per il fair play

Il team Anti-Cheat di RICOCHET è determinato nei suoi sforzi per garantire che Warzone e Call of Duty siano equi.

La società afferma che il sistema include anche il software Machine Learning (ML) che utilizzerà “algoritmi” per “esaminare i dati di gioco dal server, aiutando a identificare tendenze di comportamento sospette e aggiungere un altro livello di sicurezza”.

Hanno anche ribadito che gli strumenti di segnalazione dei giocatori saranno disponibili nel gioco per garantire che i giocatori possano continuare a segnalare coloro che sono sospettati di barare.

Activision afferma che intendono annunciare l’arrivo dell’anti-cheat di RICOCHET su tutti i loro canali di comunicazione per garantire che i giocatori siano consapevoli del nuovo livello di anti-cheat in Call of Duty.

Il team ha anche affermato che non si fermerà nei suoi sforzi per garantire che Call of Duty sia equo da giocare per tutti: “L’impegno del team RICOCHET Anti-Cheat è la ricerca incessante del fair play che viene combattuto contro la sofisticata questione degli imbrogli. Siamo determinati a far evolvere il sistema nel tempo, combattendo per la community contro coloro che mirano a rovinare la loro esperienza di gioco”.

L’impegno del team RICOCHET Anti-Cheat è la ricerca incessante del fair play, che viene combattuto contro il sofisticato problema degli imbrogli. Siamo impegnati e determinati a far evolvere il sistema anti-cheat RICOCHET nel tempo, combattendo per la comunità contro coloro che mirano a rovinare la loro esperienza di gioco.

Data di rilascio di Call of Duty RICOCHET Anti-Cheat

Activision ha confermato che i miglioramenti del server anti-cheat di RICOCHET saranno inclusi quando Call of Duty: Vanguard verrà lanciato su venerdì 5 novembre e verrà aggiunto a Warzone come parte dell’aggiornamento della mappa del Pacifico entro la fine dell’anno.

Il driver a livello di kernel per PC verrà rilasciato quest’anno come parte dell’aggiornamento Warzone Pacific e verrà aggiunto a Vanguard in un secondo momento. Le date esatte di rilascio del driver devono ancora essere confermate.

FONTE: Blog di Call of Duty / Supporto Activision

Credito immagine: Activision

Publicidad Publicidad Reglas de los comentarios: 1 - Todos los comentarios se moderan y luego se publican 2 - No están permitidos los nombres malsonantes 3 - Los comentarios que no respeten a otros usuarios no se publicarán 4 - Los comentarios que no respeten el trabajo de los redactores no se publicarán 5 - Si quieres que se edite o borre un mensaje tuyo, responde a dicho mensaje y en un máximo de 24 horas será editado/borrado. 6 - Es recomendable que ordenes los comentarios por "nuevos" para ver las últimas respuestas.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.