Quali archi copre la serie Netflix?

L’adattamento anime live-action di One Piece copre una serie di storie che abbracciano la saga East Blue dell’anime. Nonostante lo spettacolo sia composto solo da otto episodi, è riuscito a incapsulare l’essenza degli archi di sette piani e, sebbene siano grandi pezzi di storia, c’è molto altro in arrivo in futuro.

IL VIDEO Play TrucosS DEL GIORNO

SCORRI PER CONTINUARE CON IL CONTENUTO

Relazionato: One Piece Live Action: tutto ciò che sappiamo sulla seconda stagione

Coprire l’intera saga di East Blue è stato piuttosto impressionante per la prima stagione, in cui assistiamo al sogno, alle motivazioni e agli interessanti cattivi di ogni personaggio di ogni episodio, facendoci già sentire connessi ai personaggi. Dall’inizio alla fine, ecco gli archi narrati nel live-action One Piece.

7 Arco romantico dell’alba

Il primissimo arco narrativo del manga e della serie, l’arco narrativo di Romance Dawn, abbraccia i primi due episodi di One Piece di Netflix, dove ci vengono presentati i personaggi principali. Inizia con l’esecuzione di Gol D Roger che innesca la caccia a One Piece e prosegue con l’infanzia di Rufy dandoci preziose informazioni su chi è Rufy come persona.

Ci dà anche uno sguardo a Shanks, un leggendario pirata che Rufy idolatra e che è l’ispirazione per i suoi sogni. Ci vengono anche presentati Zoro e Koby, l’ultimo dei quali Rufy salva dall’equipaggio di Alvida, e alla fine decidono di rubare la mappa sulla grande linea e battere Ax Hand Morgan.

Arco della città di 6 conchiglie

Dal momento che gli archi non sono divisi specificamente in episodi, si fondono l’uno con l’altro, con il primo episodio incentrato principalmente sull’arco di Shells Town, dove Rufy esce per rubare il suo primo punteggio da pirata, la mappa per la Rotta Maggiore. . Durante la sua rapina, fa amicizia con Zoro, che è stato arrestato per aver aggredito il figlio di Morgan Mano d’Ascia, e Nami, che stava anche lei cercando di rubare la mappa.

Rufy riesce a convincerli a unirsi alla sua ciurma dopo la sconfitta di Morgan, anche se insistono sul fatto che non fanno parte della ciurma. Questo è anche il momento in cui Rufy lascia Koby per realizzare il suo sogno di diventare un marine, fungendo da fantastica preparazione per ciò che verrà.

5 Arco dell’alba arancione

Le cose iniziano a diventare più serie con l’episodio due, che copre l’arco narrativo di Orange Dawn del manga. Presenta i pirati di Cappello di paglia che si imbattono in Orange Town, un luogo sotto assedio da parte del leggendario Buggy il pirata. Diciamo leggendario perché è un personaggio ricorrente nella serie, avendo navigato sotto Gol D. Roger al fianco di Shanks. Sembra avere un modo sadico di affrontare le cose e deve sempre dare spettacolo, ma questo arco narrativo esemplifica davvero la sua brutalità.

Correlato: I personaggi più potenti di One Piece, classificati

Nell’episodio, si scopre che è un utilizzatore del frutto del diavolo e può separare i suoi arti e parti del suo corpo, combattendo duramente per Zoro e Rufy, riuscendo anche a catturarli inizialmente finché non scappano e pongono fine al suo regno di terrore. sulla città di Orange. È interessante osservare il modo in cui lo spettacolo live-action si adatta, con un approccio molto concreto al materiale originale, che lo rende estremamente piacevole.

4 Arco del Villaggio dello Sciroppo

L’Arco del Villaggio degli Sciroppi si estende su due episodi dello show, introducendo Usopp, che si unisce alla squadra di Rufy dopo le loro presentazioni. Si dirigono verso la villa di Kaya per procurarsi una nave, dove ne conseguono un sacco di imbrogli. È stato rivelato che non solo il maggiordomo di Kaya, Klahadore, ha avvelenato intenzionalmente Kaya, ma è anche il Capitano Kuro dei pirati Black Cat, che si pensava fosse morto.

Ancora una volta, la ciurma di Cappello di paglia venne rapidamente eliminata finché alla fine Rufy e Zoro riuscirono a riprendersi mentre Nami teneva sotto controllo la situazione. La storia delle origini di Zoro e della sua infanzia è stata un momento emozionante per gli spettatori, mostrando esattamente cosa lo motiva ad essere il migliore. Anche Koby si riunisce con Rufy, e il caos che ne deriva è ciò che rende l’arco narrativo di Syrup Village uno degli archi più divertenti di One Piece di Netflix.

3 Arco di Baratie

L’arco narrativo di Baratie è forse uno dei migliori archi della saga di East Blue, anch’esso composto da circa due episodi. Presenta alcuni momenti leggendari come l’introduzione di Sanji, uno chef con il sogno di raggiungere l’All Blue, un luogo che abbia tutti gli ingredienti di cui uno chef avrebbe mai bisogno.

Relazionato: One Piece: Every Warlord Of The Seas, classificato

Incontriamo anche brevemente Dracule Mihawk, uno dei sette signori della guerra del mare, che annientò completamente Zoro in un duello in quello che è forse uno dei combattimenti con la spada meglio coreografati finora nello show Netflix. Anche l’incontro tra Sanji e Zeff e la loro storia sono tristi e gli attori che li interpretano hanno fatto un ottimo lavoro nel trasmettere l’emozione. Presentava anche Arlong, un uomo pesce e uno dei pirati più temuti del Mare Orientale, e il suo combattimento con Rufy. Sono successe molte cose in questo arco narrativo e l’azione dal vivo gli ha reso giustizia.

2 Arco del Parco di Arlong

Gli ultimi due episodi riguardano Arlong Park, mostrandoci la storia delle origini di Nami e come è arrivata a far parte della squadra di Arlong, così come la spietatezza di Arlong e il suo disgusto per gli umani. Rufy e il resto dei pirati di Cappello di paglia non credono che Nami li tradirebbe in quel modo, quindi la seguono al villaggio di Coco, dove vedono la brutalità che Arlong ha imposto.

Quella che segue è una storia sull’origine emotiva di Nami e la prima volta che vediamo Rufy davvero arrabbiato. È uno degli archi narrativi più adattati dello spettacolo, che tecnicamente chiude lo spettacolo in modo soddisfacente con la sconfitta di Arlong e la distruzione della sua base.

1 Arco di Loguetown

L’arco della città di Logue è brevissimo, essendo coperto solo negli ultimi venti minuti circa dell’episodio finale. Sono state apportate alcune modifiche all’azione dal vivo che devono ancora essere mostrate per questo arco narrativo, ma funge da eccellente preparazione per ciò che verrà. Presenta Shanks dai capelli rossi che si meraviglia e celebra il primo poster da ricercato di Rufy insieme a Dracule Mihawk, che ha costituito un momento iconico nello spettacolo.

Il finale ci ha mostrato che l’equipaggio di Cappello di paglia finalmente è andato alla Rotta Maggiore e si è raccontato i propri sogni, segnando una fine emotiva per lo spettacolo, e siamo super entusiasti di vedere cosa verrà dopo, specialmente con quel cliffhanger nel finale.

Successivo: One Piece Live Action: cosa sono le opere barocche?

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.