Recensione dell’episodio 13 di Wind Breaker

L’episodio 13 di Wind Breaker dà il via alla seconda stagione annunciata di recente. Meno una puntata singolare e più un ponte tra gli archi con l’arco Keel davanti a noi, “For a Friend” è un finale affascinante, seppur scarno. Ci sono molti suggerimenti, ma poco è fatto quando Haruka Sakura (Yuma Uchida), Suo (Nobunaga Shimazaki) e Nirei (Shōya Chiba) incontrano l’élite Furin e Sakura conferma il suo posto come leader della classe.

Più di ogni altra cosa, Wind Breaker Episodio 13 riesce a mostrare la storia a tutto tondo di Sakura mentre cerca per primo di aiutare un compagno di classe bisognoso. Gran parte della prima stagione è consistita nel seguire Sakura mentre impara a essere un membro della squadra e a permettere agli altri di entrare nella sua vita invece di semplicemente respingerli. Lentamente ma inesorabilmente, quelle persone hanno preso dimora nella sua vita mentre imparava dagli altri cosa significa la vera forza. Questo non è ancora Sakura al suo meglio, ma è lui che dimostra una crescita sincera e naturale. Rende il finale degno di nota, anche se tanto è l’apparecchiatura della tavola.

“For a Friend” ci anticipa principalmente gli elementi della seconda stagione che ci aspettano, dal dramma centrale e l’azione a un personaggio preferito dai fan che vediamo ma con cui non parliamo. Il raduno di apertura sul tetto serve a rafforzare l’enigmatica personalità di Umemiya (Yuichi Nakamura) piuttosto che portare avanti la trama. C’è anche l’esilarante gag di Sugishita che è già lì, ad innaffiare l’amato giardino di Umemiya. Tra i personaggi del primo anno, Sugishita (Koki Uchiyama) ha meno tempo sullo schermo ma è probabilmente uno dei più divertenti nonostante parli poco. La sua adorazione per Umemiya, che va contro il suo atteggiamento brutale e la sua statura, è una parte comica naturale.

Ma il vero dramma arriva quando, mentre pattugliano, trovano un altro membro della Classe 1-1 sanguinante in un vicolo dopo essere stato attaccato dai membri di un gruppo rivale in ascesa, KEEL. Sebbene inizialmente sia riluttante a condividere l’accaduto, Sakura parla con uno degli amici di Anzai e scopre la verità. Anzai è stato aggredito perché aveva cercato di aiutare la sua amica d’infanzia, Nagato, ad andarsene dopo aver appreso che Nagato veniva maltrattata. Apprendendo la verità, Sakura può essere più decisiva nelle sue azioni, cosa che diventa necessaria quando Anzai riceve una foto di Nagato picchiata, sanguinante e priva di sensi da KEEL.

È qui che Sakura mostra la sua crescita e fa emergere il suo carattere singolare in Wind Breaker Episodio 13. Perché mentre Anzai non chiede aiuto, Sakura è pronta e disposta a inseguire immediatamente KEEL. Anzai gli chiede perché, ricordandogli che Fuurin ha lo scopo di proteggere la città e attaccare solo coloro che li minacciano per primi. Perché Sakura dovrebbe inseguire KEEL quando gli attacchi sono stati mirati esplicitamente a un estraneo? La risposta è semplice: attaccando Anzai, stanno attaccando Fuurin.

La classe 1-1 sembra essere d’accordo mentre si preparano per l’ennesima battaglia con anche uno stanco Sugishita al seguito, guidato da Suo. La stagione si conclude con il gruppo che lascia la scuola mentre i secondi anni osservano dall’alto. È un momento di grande impatto, rafforzato dalla crescita del personaggio che ha avuto luogo durante tutta la stagione. Anche se è un peccato che, ancora una volta, il dramma principale sia guidato da un nuovo personaggio (simile a Choji e Togame all’inizio della stagione), almeno è un rapido motivatore per il gruppo e parla anche delle loro personalità. E ora li conosciamo meglio, rendendoli meno tabula rasa che sferrano pugni e calci dall’aspetto accattivante.

È divertente che Wind Breaker trovi ancora il modo di dimostrare il suo stile di regia cinetica in un episodio relativamente privo di azione. Simile all’episodio 12, in cui Sakura insegue un gatto smarrito, l’episodio 13 di Wind Breaker consente alla telecamera di seguire ancora una volta Sakura mentre insegue Anzai. È un po’ indulgente e superfluo, ma è comunque coinvolgente. È un episodio ricco di dialoghi e questo momento appariscente è determinato a garantire che ricordiamo che le immagini sono uno dei principali punti di forza della serie.

Wind Breaker Episodio 13 è una conclusione decente ma un collegamento ancora migliore in quanto collega il finale alla Stagione 2. Sebbene non ci sia molto tempo dedicato al nostro vero gruppo di personaggi principali, Sakura è di nuovo sotto i riflettori mentre ricordiamo quanta strada ha fatto dall’Episodio 1. Con la sua ormai caratteristica vivacità e animazione fluida, “For a Friend” è una solida conclusione per una stagione di debutto quasi costantemente divertente.

L’episodio 13 di Wind Breaker è ora disponibile su Crunchyroll.

Giacca a vento Episodio 13

7/10

In breve

L’episodio 13 di Wind Breaker è un buon passo avanti, ma ancora migliore, in quanto collega il finale alla stagione 2. Anche se non passiamo molto tempo con il nostro vero gruppo di personaggi principali, Sakura è ancora una volta sotto i riflettori mentre ricordiamo quanta strada ha fatto. dall’episodio 1.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.