Recensione Wonder Woman #5 – Ma perché?

Wonder Woman #5 è pubblicato da DC Comics, scritto da Tom King, disegni di Daniel Sampere, colori di Tomeu Morey e lettere di Clayton Cowles. C’è una storia di backup intitolata “World’s Finest Part 3”, scritta da King, disegni di Belén Ortega, colori di Alejandro Sánchez e lettere di Cowles. Wonder Woman parla con tutte le Amazzoni più giovani mentre la Sovrana raduna un esercito dei suoi più grandi nemici.

A King piace dividere le sue trame in due storie e Wonder Woman #5 ne è un altro esempio. All’interno della questione viene costruito un ritmo, alternando Wonder Woman e i suoi ex aiutanti e il Sergente Steel che fa visita a ciascuno dei cattivi. Permette al libro di sviluppare un passo avanti. Con un libro ricco di dialoghi e conversazioni, è importante stabilire un ritmo in modo che il fumetto non si impantani in se stesso. Questo è un altro problema a cui mancano i combattimenti ma è compensato da tre scenari molto diversi di Wonder Woman. Ognuno con un eroe diverso: Donna Troy, Yara Flor e Cassie.

Queste sono situazioni divertenti, gare tra l’eroe più anziano e coloro che ha aiutato ad addestrare. Il motivo di ogni sfida funziona bene con la storia alternativa. Uno sta cercando di sottrarre alleati, mentre l’altro tenta di aggiungerli. E, anche se non c’è alcuna azione, i segmenti con ciascuna delle Wonder Girls forniscono al problema piccole scintille di energia. Il finale avrebbe potuto essere previsto molto prima della pagina finale, ma il momento è abbastanza potente da sostituirne la prevedibilità.

I personaggi sono interessanti all’interno di questo numero, poiché è uno dei primi casi in cui il vasto mondo di Wonder Woman fa la sua apparizione all’interno della serie di King. Molti aspetti del cast di supporto vengono ampliati allo stesso tempo. Quelle che Wonder Woman ha considerato sorelle minori o addirittura figlie in alcuni punti vengono riportate indietro man mano che il pericolo che circonda Diana cresce.

Il dialogo tra loro varia, mostrando la complessità delle sceneggiature di King. Ma una delle coerenze è l’idea che le ragazze stiano trovando qualcosa che possono meglio di Wonder Woman. Tutti loro hanno l’idea che l’età di Wonder Woman possa essere un fattore per avere la meglio su di lei. Ma le conversazioni individuali tra l’eroe e l’ex compagno sono autentiche e commoventi. Si conoscono così bene e puoi intravedere la loro storia. Con ciascuna delle giovani donne, la più anziana rivela come l’hanno influenzata e cambiata.

In alternativa, c’è un’enorme campagna di reclutamento attraverso la galleria dei ladri di Wonder Woman. Alcuni sono avversari da decenni, altri sono più recenti. Ma a tutti viene assegnata una pagina propria. Ce ne sono due per ogni segmento prima che la scena cambi in Wonder Woman. C’è un lungo monologo narrato per ogni cattivo, in cui si parla di quanto siano malvagi e di quanto sia stato facile procurarseli. Sarà un altro problema prima di sapere quali aerei hanno e quanto saranno pericolosi. Ma King dà loro lo spazio per catturare le loro personalità invece di costringerli semplicemente in una stanza senza preamboli.

L’arte è stupenda, come sempre. Ogni personaggio è rappresentato in questo stile ultra realistico che Sampere porta nel libro. C’è una bellezza squisita in ogni pagina. Con l’introduzione di ogni cattivo arriva una posizione e un’ambientazione completamente uniche. Alcuni possono essere intrappolati in una prigione, incarcerati per il proprio bene, mentre altri vivono una vita più pacifica. Ciò che è anche interessante è il modo in cui le competizioni tra Wonder Woman e i suoi compagni vengono modificate attraverso lo stile artistico. Alcuni hanno più movimento di altri e ognuno è un piacere visivo. L’ultimo è particolarmente brillante. Presenta un riferimento diretto a un’altra proprietà DC, con dettagli sufficienti per rendere ovvio esattamente cosa stanno usando Sampere e King. Vederlo in tutto il suo splendore, con così tanta specificità, è sorprendente e funge da esilarante sfida finale.

I colori sono stupendi. Le tonalità naturali utilizzate in tutta la questione sono la norma finché non è necessario che lo siano. La vivacità deriva dai personaggi e dai loro costumi, in particolare dagli eroi. Ma la transizione tra i toni è fluida e quasi irriconoscibile nei fumetti. La scritta nella parola palloncini è ancora superba, ma le caselle dei sottotitoli hanno ancora uno schema di colori strano.

La storia di backup è un’altra adorabile avventura con la trinità più giovane in un’altra linea temporale. È davvero divertente con tre personaggi incredibilmente energici. L’arte li cattura superbamente mentre crescono mentre sono ancora bambini allo stesso tempo. Hai Jon nel suo costume da Superman e Damian nei panni di Batman, versioni pienamente realizzate dei loro sogni. Ma ci sono barlumi e suggerimenti che le cose non vanno bene in queste scene idilliache, e quei brevi momenti sono accattivanti. Spesso richiedono una doppia interpretazione, poiché i piccoli commenti potrebbero facilmente essere spacciati e ignorati.

Wonder Woman #5 porta tutti gli altri alla festa. I primi quattro numeri di questa serie erano incentrati su Wonder Woman e sulla sua reazione all’estrema resistenza da parte del governo americano. Lei è la star dello spettacolo, e questo è ancora chiaramente il caso anche qui. Wonder Woman vuole affrontare tutto da sola, ma questo capitolo mostra chi può aiutarla e il motivo principale per cui. Potrebbe essere considerato lento, ma l’azione è stata sostituita con alcuni fantastici pezzi di sviluppo del personaggio e narrazione. L’arte è gloriosa e trasforma qualsiasi scena che potrebbe essere considerata banale in uno splendore visivo.

Wonder Woman #5 è disponibile dove vengono venduti i fumetti.

Wonder Woman n.5

TL;DR

Wonder Woman #5 porta tutti gli altri alla festa. Wonder Woman vuole affrontare tutto da sola, ma questo capitolo mostra chi può aiutarla e il motivo principale per cui. Potrebbe essere considerato lento, ma l’azione è stata sostituita con alcuni fantastici pezzi di sviluppo del personaggio e narrazione.

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.